martedì 10 ottobre 2017

Previati, Mentessi, Boldini e altri pittori in mostra nel Castello ferito di Ferrara

C’è una mostra del territorio assai interessante a Ferrara. Il suo valore estetico spazia poi in campo nazionale, e addirittura oltre il patrio suolo. 

La location della rassegna è quella del Castello estense colpito dal terremoto del 2012 e rimesso in sesto per le visite pubbliche. Si notano, tuttavia, ampi cerotti sui soffitti e sulle pareti affrescate. Quei cerotti costituiscono un’esperienza formativa per il turista, per comprendere le ferite subite dal Castello a causa del sisma. Le grottesche incerottate sono un unicum. Forse, un motivo in più per visitare il castello in questi tempi.
Lo scopo principale della visita è, comunque, la rassegna temporanea dei capolavori di Giovanni Boldini, Filippo de Pisis, Gaetano Previati, Giuseppe Mentessi e di altri artisti ferraresi attivi tra lo scorso secolo e l’Ottocento.
La mostra è in funzione dal 15 giugno 2016 al 27 dicembre 2017 con un allestimento rinnovato per le opere di Boldini,  Previati, Mentessi. Si accompagna un percorso dedicato a Filippo De Pisis – come è spiegato nel sito web del Castello estense – nella sontuosa cornice del monumento simbolo di Ferrara. Solo in questo modo si possono ammirare le opere delle Gallerie d’Arte Moderna e Contemporanea di Palazzo Massari, rimasto chiuso al pubblico in seguito alle scosse sismiche del 2012. L’intento degli organizzatori e degli enti curatori è stato quello di continuare a tenere vivi i musei, nonostante la chiusura della loro sede per restauro, e di offrire una nuova opportunità per visitare il Castello Estense.
Giuseppe Mentessi, Pace, (1907). Gallerie d'Arte Moderna e Contemporanea di Ferrara, in esposizione al Castello estense

Tra i protagonisti della rassegna – come si legge nella presentazione della mostra – vi sono artisti ferraresi attivi sulla scena italiana, come Giuseppe Mentessi, Alberto Pisa o Arrigo Minerbi, e, accanto ad essi, figure di statura internazionale quali Giovanni Boldini, celebrato ritrattista della Belle Époque. Poi c’è Gaetano Previati, l’interprete del divisionismo e del gruppo simbolista. L’esposizione si sviluppa per sale tematiche che richiamano i motivi portanti delle ricerche a cavallo tra Ottocento e Novecento. Si va dal ritratto moderno e i suoi nuovi codici, ai temi storico-allegorici, fino alla dimensione monumentale e decorativa. Poi ci sono i nuovi soggetti della modernità, il paesaggio reale e il paesaggio dell’anima, le tensioni morali e spirituali alla vigilia della Grande guerra.
Il percorso prosegue poi nello scrigno dei Camerini di Alfonso I, dove rimane allestita la selezione di capolavori di Filippo De Pisis, che racconta la parabola artistica di un altro talento ferrarese, attivo sul palcoscenico italiano e parigino a partire dagli anni Venti del Novecento.

 Filippo de Pisis, Ritratto di Allegro, (1940). Olio su cartone incollato su tavola.  Museo d’Arte Moderna e Contemporanea “Filippo de Pisis”. Donazione Franca Fenga Malabotta. In esposizione al Castello estense per questa mostra
--
ORARI DI APERTURA E PREZZI
9.30 - 17.30
Museo: ingresso consentito fino alle 16.45
Museo + Torre dei Leoni: ingresso consentito fino alle 16.00

2017
Dall'1 ottobre al 31 dicembre chiuso il lunedì
30 ottobre, 1 novembre, 8 dicembre aperto
25 dicembre chiuso
26 dicembre aperto 9.30-18.30 (ingresso al museo consentito fino alle 17.45 con visita alla torre fino alle 17.00)
--
Il Castello estense di Ferrara. Fotografia dal sito web ilTurista.info di Marco Dalmonte che si ringrazia per la pubblicazione e diffusione

Prezzi
TARIFFE COMPRENSIVE DEL CASTELLO E DELL'ESPOSIZIONE "L'ARTE PER L'ARTE" (FINO AL 27 DICEMBRE 2017)
Intero = 8,00 euro
Ridotto = 6,00 euro (minori tra i 12 e i 18 anni; maggiori di 65 anni;  componenti di gruppi di almeno 15 persone; soci di Enti/associazioni convenzionate (Altroconsumo, Coop Alleanza 3.0; Touring Club Italiano; FAI-Fondo Ambiente Italiano); partecipanti alle visite guidate; studenti universitari con tessera di iscrizione al corso di studi; possessori del biglietto intero o ridotto delle mostre della Fondazione Ferrara Arte.        
Torre dei Leoni = supplemento 2,00 euro    
Gruppi scuole  medie e superiori = 3,00 euro           
Minori tra i 6 e i 12 anni = 1,00 euro
Family = Per ogni adulto pagante, 1 minore entra gratis.
Videoguida su tablet = 2,00 euro
           
--
INFORMAZIONI E PRENOTAZIONI
Biglietteria Castello Estense
Tel. +39 0532 299233
Fax +39 0532 299279

Limonaie al Castello estense di Ferrara. Fotografia di Daniela Conighi, che si ringrazia per la diffusione