giovedì 13 ottobre 2016

Peressoni dell’AFDS di Udine ringrazia i donatori di sangue



«Vorrei ringraziare i 300 donatori di sangue dell’Associazione Friulana Donatori Sangue (AFDS) della provincia di Udine – ha detto Renzo Peressoni, presidente del sodalizio – che a Ferragosto 2016 si sono precipitati in ospedale per donare in un momento critico».
Fotografia tratta dal giornale "Il Dono", dell'AFDS di Udine

Cos’era accaduto? «Il lunedì dopo Ferragosto avevamo raggiunto il primo livello di scorta, che vuol dire autonomia per cinque giorni – è sempre Peressoni a raccontare – così ho fatto un appello al dono mediante i mass-media e la risposta è stata molto forte da parte dei donatori friulani e ne siamo orgogliosi».
L’occasione per fare questo pubblico ringraziamento ai donatori gli è stata fornita da una riunione di zona dell’AFDS per le sezioni studentesche, tenutasi all’ospedale di Udine mercoledì 12 ottobre 2016. «C’era stata un’emergenza in seguito ad un doppio trapianto di organi durato dodici ore – ha concluso Peressoni – per il quale sono state necessarie varie decine di sacche di sangue».
Il presidente dell’AFDS di Udine ha inoltre ringraziato i professori e i dirigenti delle sezioni studentesche dell’AFDS «perché vengono a donare con i loro allievi, così facciamo capire quali sono i nostri valori, contro l’incapacità di comunicare, contro il cyberbullismo e per la valorizzazione dei rapporti interpersonali e della solidarietà».