martedì 31 maggio 2016

Al presidente Mattarella il catering targato Stringher di Udine

Volevamo fargli un frico, ma lui ha preferito vitello e spinaci. Durante la visita in Friuli del nostro Capo dello Stato, Sergio Mattarella, in occasione del 40° anniversario del terremoto del 1976, il Presidente della Repubblica ha avuto occasione di assaggiare le specialità enogastronomiche friulane preparate dall'Istituto Stringher di Udine

Una bella immagine del presidente Sergio Mattarella con allievi e docenti dell'Istituto Stringher di Udine. Da destra si notano il professor Alessandro Pareschi, sommelier di Laboratorio di Servizi di Enogastronomia, settore Sala e vendita, vicino a lui c'è Emanuela Plazzotta, di Laboratorio di Servizi di Enogastronomia, settore Cucina, specializzazione Dolciaria
Il 6 maggio 2016 presso la Prefettura di Udine studenti e professori di sala, cucina e ricevimento della scuola alberghiera, turistica e commerciale di Udine hanno preparato e servito un delizioso pranzetto, a base di prosciutto e melone, vitello cotto a bassa temperatura con spinaci e un semifreddo.

Il presidente Sergio Mattarella si complimenta col professor Alessandro Pareschi, sommelier di Laboratorio di Servizi di Enogastronomia, settore Sala e vendita, vicino a lui c'è il professor Antonio Germani, della stessa disciplina
---

Ecco il testo della lettera di ringraziamento di sua eccellenza il prefetto di Udine, Vittorio Zappalorto, a Anna Maria Zilli, Dirigente scolastico dell'Istituto Statale d'Istruzione Superiore "B. Stringher" di Udine:

"Gent.issima prof.ssa Anna Maria Zilli
Dirigente scolastico Istituto Stringher
Udine
Udine, 10 maggio 2016

Desidero manifestarLe la mia più viva riconoscenza per la professionalità con la quale è stato gestito il servizio di catering durante la recente visita del Presidente della Repubblica.
Desidero per Suo tramite ringraziare per la cura del dettaglio, per la professionalità e gentilezza non solo i docenti responsabili ma anche tutti i ragazzi dello staff.
Sono state molto apprezzate la gentilezza, così come la qualità del servizio e la discrezione; la professionalità è stata all’altezza dell‘occasione ed ha contribuito alla perfetta riuscita dell’evento.
Nel rinnovare il mio senso di gratitudine mi è gradito porgerLe i miei più cordiali saluti e auguri di buon lavoro.

Vittorio Zappalorto".

---
Qui si riproduce un articolo del Messaggero Veneto del 7 maggio 2016 sul tema stesso:


RINGRAZIAMENTI
Per le fotografie si ringrazia il professor Floriano Giovanni Urso.

 Il presidente Sergio Mattarella si complimenta con gli allievi dello Stringher



 
Il presidente Sergio Mattarella assieme allo staff dello Stringher, si vede il professor Floriano Giovanni Urso, col cappello a fungo, docente di Laboratorio di Servizi di Enogastronomia, settore cucina, a sinistra c'è il professor Antonio Germani

 Un cjâr salût sâr President bande di ducj nô altris de scuele dal Stringher. Che al torni a cjatânus. Us darìn ancjemò di gustâ: la trute di Sant Denêl, la sasake di Malborghet, i cjarsons di Tamau, la fertaie a lis jerbis ae maniere di For Disore, un tic di salam cul asêt, la broade cul muset e la gubane des Valadis dal Nadison. Dut bagnât cui vins dal Cuei.
Un caro saluto Presidente da parte di tutta la scuola. Torni a trovarci. Le offriremo: la trota di San Daniele, la Sasaka di Malborghetto, i cjarsons di Timau, la frittata alle erbe alla maniera di Forni di Sopra, un po' di salame all'aceto, la brovada col cotechino. Tutto bagnato coi vini del Collio. E la gubana delle Valli del Natisone.