giovedì 1 ottobre 2015

Il Pordenon e il presepi di Valerian


A je una pitura di fresc dal 1524 (o 1527). A si clama la Nassincia di Valerian. Si la cjata ta la glesia di Santa Maria dai Batûts tal paîs di Valerian, ta la provincia di Pordenon. A je opera di Zuane Antoni de Sacchis, clamât “Il Pordenone” (1484-1539). Chista opera e je straordinaria, parcè il pitour la à mituda ta un puest furlan dal Cinccent, si che duncje, com al à scrit Gianfranco Ellero su lis pagjinis furlanis dal “Il Gazzettino” tal 20 di Dicembre dal 2012, nus a rif ancja una aura estetica mai pi ritornada a viodila. Il presepi di Valerian al è stât viodût e rimirât dal scritour Stendhal, ta un vias ch’al faseva in Italia.

Un altri presepi piturât lu si cjata tal Domo di Trevîs. Fat simpri dal Pordenon il telon e à par titul “L’adorazion dai Trê Res”.
                                                                                                                Furlan di Fana

Fotografie tirade sù di / Fotografia tratta da: https://it.wikipedia.org/wiki/Chiesa_di_Santa_Maria_dei_Battuti_(Valeriano)
Il Pordenon e il presepi di Valerian
E je une piture di fresc dal 1524 (o 1527). Si clame la Nassince di Valerian. Si le cjate inte glesie di Sante Marie dai Batûts tal paîs di Valerian, in provincie di Pordenon. E je opare di Zuane Antoni de Sacchis, clamât “Il Pordenone” (1484-1539). Cheste opare e je straordinarie, parcè che il pitôr le à metude intun paesaç furlan dal Cinccent, si che duncje, come che al à scrit Gianfranco Ellero su lis pagjinis furlanis dal “Il Gazzettino” dai 20 di Dicembar dal 2012, nus rive ancje une aure estetiche mai plui ritornade a viodile. Il presepi di Valerian al è stât viodût e rimirât nuie mancul che dal scritôr Stendhal, intun viaç che al faseve in Italie.
Un altri presepi piturât si lu cjate tal Domo di Trevîs. Fate simpri dal Pordenon la tele e à par titul “La adorazion dai Trê Res”.
Version cu la grafie uficiâl de Regjon Autonome Friûl Vignesie Julie
 
Il Pordenone e il presepe di Valeriano
È un affresco del 1524 (o 1527). È intitolato la “Natività di Valeriano”.  Lo si trova nella chiesa di Santa Maria dei Battuti di Valeriano, in provincia di Pordenone. È opera di Giovanni Antonio de Sacchis, detto “IlPordenone” (1484-1539). Questa opera è straordinaria, perché il pittore l’ha inserita in un paesaggio friulano del Cinquecento, tanto che, come ha scritto Gianfranco Ellero sulle pagine friulane del “Il Gazzettino” del 20 dicembre 2012, ci giunge anche un’aura estetica mai più rivista. Il presepio di Valeriano è stato visto addirittura dallo scrittore Stendhal, in un viaggio che faceva in Italia.
Un altro presepe dipinto lo si trova nel Duomo di Treviso. Realizzato sempre dal Pordenone la tela ha per titolo “L’adorazione dei Re Magi”.
 ---
scheda su Valeriano, frazione di Pinzano al Tagliamento, provincia di Pordenone a cura di / schede su Valerian par cure di:
Allieve: Jessica Gambon, Fanna, provincia di Pordenone e Naida Frappa, Camino al Tagliamento, provincia di Udine.
Classe 4^ D Tecnico dei Servizi di Cucina – anno scolastico 2012-2013.
Prof. Elio Varutti, Economia e gestione delle imprese ristorative.
Dottoressa Anna Maria Zilli, Dirigente scolastico – Isis “B. Stringher”, Udine
 ---
Arlevis: Jessica Gambon, Fane, provincie di Pordenon e Naida Frappa, Cjamin dal Tiliment, provincie di Udin.
Classe 4^ D Tecnic dai Servizis di Cusine – an scolastic 2012-2013.
Prof. Elio Varutti, Economie e maneç des impresis ristorativis.
Dotore Anna Maria Zilli, Dirigjent scolastic – Isis “B. Stringher”, Udin.