martedì 28 ottobre 2014

Le miniature di Valentina Del Fabbro

Presentazione pubblica della mostra del giorno 14 gennaio 2012.
Signore e signori buona sera. Dober večer, guten Abend, buine sere! Ho letto la notizia di un artista inglese di 74 anni. Si chiama David Hockney. È un grafico e pittore  tra i maggiori esponenti della Pop Art. Ha voluto inaugurare quella che lui stesso ha definito la “Instant iPad Art”, ovvero la sperimentazione di opere artistiche digitali su tablet. Si può fare arte con una tavoletta del computer e in modo totalmente digitale? Pare di sì.
Durante il Novecento diversi artisti e critici si sono interrogati sul mutamento della concezione di arte. Il contributo più interessante è, a mio parere, L’opera d’arte nell’epoca della sua riproducibilità tecnica, di Walter Benjamin, della Scuola di Francoforte. Pubblicato in francese nel 1936, questo saggio ci spiega che, dall’Ottocento, con l’avvento della fotografia, la possibilità di riprodurre un’opera d’arte (un elemento di bellezza) divenne un fatto di massa. La prospettiva della produzione seriale aveva già fatto capolino dalla fine del Quattrocento con le incisioni di Albrecht Dürer. Vengono meno i valori dell’unicità e dell’autenticità, mentre si apre la possibilità di conferire all’arte una nuova valenza politica. Al valore culturale dell’opera (Kultwert) si sostituisce progressivamente il valore espositivo (Ausstellungswert) – secondo Benjamin.
Mi sembravano importanti queste premesse per spiegare meglio il percorso artistico di Valentina Del Fabbro in questa sua mostra dal titolo inglese: “Reproduction of Classic Paintings in Miniature”. La rassegna è aperta dal 9 Gennaio al 20 Febbraio 2012 nell’ambiente “Al Posto di Conversazione” di Remanzacco, in provincia di Udine.
La pittrice è nata a Cividale del Friuli, provincia di Udine (Italia). Ha frequentato l’Università Ca’ Foscari di Venezia. Ha insegnato Lingua e letteratura tedesca negli istituti superiori di Udine, dove tuttora risiede e prosegue la sua funzione docente all’Università della Terza Età. Da sempre ha manifestato la passione per l'espressione artistica. Il suo primo interesse è stato per la fotografia in bianco e nero. È proprio con la fotografia, secondo Benjamin, che si passa dal contesto rituale, quasi magico e religioso, alla secolarizzazione, alla riproduzione, al limite, infinita. Così viene meno l’aura del piano magico religioso a favore del momento espositivo. Che sia per questo fatto che certi artisti moderni puntano sull’installazione (ripresa in video), per poi smantellare tutta la loro produzione?
Del Fabbro ha partecipato a corsi per la ripresa fotografica in Friuli e a stage in Toscana per la stampa in camera oscura. Nel 1993 ha esposto le fotografie nella mostra “Artiste in Friuli Venezia Giulia. Parole e silenzi”, al Centro Friulano Arti Plastiche. Nel 1994 ha vinto il 1° premio per la fotografia alla Biennale del Friuli Venezia Giulia, presso il centro d'arte “G. B. Tiepolo” di Udine.
Dopo essersi dedicata anche alla pittura col maestro Elio Boccalon, con dei delicati acquerelli ed aver esposto in gallerie regionali e nazionali fino alla fine degli anni Novanta, ha iniziato a riprodurre opere famose in miniatura. Studiando su maestri del Medioevo, fino al periodo Impressionista, dipinge le sue miniature con perizia certosina ed estrose inquadrature, già oggetto di una rassegna a Cividale nel 2009. Usa una tecnica mista (acquerello e tempera) su pergamena.
In questa rassegna troverete 34 pitture e 22 ceramiche dai colori vivaci (vasi, bottiglie, statuine e mele). Tra le pitture si riconoscono vari autori figurativi come: Degas, Matisse, Cezanne, Monet, Pissarro, Modigliani, Picasso, Renoir, Sisley, Van Gogh e Schiele. Ci sono pure pittori di altri periodi come ad esempio: Pontormo, Tintoretto e Bruegel. A questo punto auguro a tutti voi una buona visione delle opere.




Battelli di Berry ... - A. Sisley (1875) - Riproduzione in miniatura di V: Del Fabbro

Mostra in programma:
2012 - 'Reproduction of Classic Paintings in Miniature' dal 9 Gennaio al 20 Febbraio 2012 presso 'Al Posto di Conversazione' Remanzacco (UD), Sabato 14 Gennaio 2012, l'artista Valentina Del Fabbro sarà felice d'incontrarvi durante un aperitivo dalle ore 18.
Presentera' il prof. Elio Varutti, critico d'arte de "Il Diari" quindicinale in lingua friulana.
Le opere rimarranno esposte fino al 20 Febbraio 2012 negli orari di apertura del locale.
Vedi il link:
http://valentinadelfabbro.blogspot.com/p/news....